Bonus pubblicità 2018: requisiti e regolamento

Il momento giusto per investire è oggi!

Sessantadue milioni di euro: a tanto ammonterebbero i fondi destinati al bonus pubblicità per questo 2018, un’agevolazione fiscale da non lasciarsi sfuggire e che permette agli imprenditori di percorrere la strada dell’advertising per migliorare il proprio business.

Ma come funziona? Chi sono i beneficiari? E come ottenere tali agevolazioni?

Bonus pubblicità 2018: cos’è?

Il bonus pubblicità è un’agevolazione fiscale, sotto forma di credito d’imposta, a sostegno degli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali, nazionali o locali, periodici o quotidiani, e sulle emittenti radiotelevisive a diffusione locale.

I prodotti
citati

In virtù della strategia descritta, in questo articolo si parla di

Pensa in grande e non ascoltare chi ti dice che non si può fare. La vita è troppo breve per pensare in piccolo.

– Tim Ferriss

Chi sono i beneficiari?

Possono usufruire del bonus pubblicità imprenditori, liberi professionisti e gli enti non commerciali che investiranno in pubblicità una somma superiore almeno dell’1 per cento rispetto agli investimenti dell’anno 2017.

Ciò significa che:

  • il lavoratore che fa richiesta del bonus nel 2018 deve necessariamente aver già investito in pubblicità e sugli stessi mezzi nel 2017;
  • nel 2018 la somma investita dovrà essere maggiore rispetto all’anno precedente.

Altro requisito fondamentale è che gli spazi pubblicitari e/o le inserzioni siano acquistati su testate giornalistiche e reti radiotelevisive, sia online che offline.

A quanto ammonta il bonus?

Il credito varia dal 75 al 90 per cento, in particolare:

  • potranno beneficiare del 75 per cento del valore incrementale degli investimenti effettuati tutti i lavoratori autonomi e i professionisti;
  • il credito raggiunge il 90 per cento nel caso in cui gli investimenti siano effettuati da microimprese, piccole e medie imprese e startup innovative.

 

Un’opportunità da cogliere al volo per dare slanci nuovi alla propria impresa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Digital transformation?
Parliamone